Aprile 29, 2020

Domande sul caffè

By admin1962

Il caffè nella sua forma più semplice. Breve o lungo, purché contenga caffeina. Ma allora come?
Scienza
Operazione

Il principio attivo del caffè, come probabilmente sapete, è la caffeina. Per agire sulla fatica è molto semplice, è un antagonista dell’ATP e provoca un aumento dell’attività nervosa con il rilascio di adrenalina e un aumento dei livelli di dopamina. In particolare, bloccando il funzionamento del sistema di accumulo di energia del corpo, mette sotto pressione e secerne gli ormoni che ti tengono sveglio.
Effetti previsti

Per quanto riguarda gli effetti positivi, ce ne sono molti, ma quelli che vi interessano lo sono:

migliore tempo di reazione
allerta
diminuzione della sensazione di stanchezza
aumento della glicemia
rilascio di adrenalina
stimolazione del flusso sanguigno e perfusione cerebrale
potenziamento della memoria

Effetti collaterali

Naturalmente, come ogni sostanza, ci sono effetti collaterali:

aumento della frequenza cardiaca
interruzione del sonno
aumento dello stress cellulare

Come si usa?
Limitare il consumo

La dose massima raccomandata di caffeina è di 400mg al giorno per un adulto sano. Un caffè contiene in media 100mg di caffeina, quindi non dovresti berne più di 4 al giorno (e non è male).
Non bere fino a tardi

La caffeina si interrompe in 3 o 6 ore e disturba il sonno ancora più a lungo. Si consiglia di non berlo dopo le 14.00 e mai dopo le 16.00, perché il consumo tardivo disturba il sonno e la memoria.
Livello 1 Suggerimento

Bere un caffè appena prima di pranzo, in modo da anticipare lo shot del bar alle 14.00 e beneficiare del picco di caffeina subito dopo il pasto.

Livello 2: pianificare i consumi #️⃣#️️⃣
Il modello massimo

Un caffè al mattino per la colazione se ne sentite il bisogno, un caffè alle 10:30-11 per evitare il bar del mattino e un caffè alle 13 appena prima del pasto. Naturalmente, vi consigliamo di bere il meno possibile e vi descriviamo questo schema per darvi un’idea del consumo massimo.
Non berlo tutto il tempo

La caffeina crea dipendenza (oltre alla dipendenza). Concretamente questo significa che più si beve, più il corpo si abitua ai suoi effetti, più si deve bere per sentire gli stessi effetti (come il tabacco o la cocaina per esempio).
Per evitare questa dipendenza, si consiglia di berlo 3 giorni su 5, ad esempio dal lunedì al martedì, poi da sabato a lunedì, con una pausa di 2 giorni. Il vostro organismo “dimentica” così le dosi ricevute e non sviluppa una dipendenza.
Livello 3: combattente combo #️⃣#️⃣
Aggiungere la teanina

La caffeina ha un assorbimento e degli effetti abbastanza rapidi nel tempo. In 20 minuti il picco di caffeina nel sangue si verifica, in 4 ore è in media totalmente eliminato (tranne nelle donne in gravidanza dove può durare fino a 12 ore 😱). È noto che il calo della concentrazione di caffeina nel sangue induce fatica e un effetto di rimbalzo.
Per evitare questo effetto, l’assunzione di teanina aiuta ad attenuare gli effetti della caffeina nel tempo. Infatti la L-teanina ha più o meno gli stessi effetti della caffeina, ma per un periodo di tempo più lungo. La combinazione delle due sostanze permette quindi di ottenere effetti più duraturi ed efficaci nel tempo. È anche la prima associazione riconosciuta per migliorare le prestazioni cognitive.

Per trovare la teanina, vai dai tuoi amici farmacisti. 👉🏻
Livello 3 Suggerimento

Prendere un caffè prima di un pisolino permette di svegliarsi naturalmente dopo 20min, riposati e con gli effetti della caffeina per stimolare. Questa combinazione caffè/nap è anche nota per migliorare le prestazioni del cervello del 30%.

Non mi piace il caffè

Per quanto riguarda la L-teanina si possono trovare compresse di caffeina, non c’è bisogno di una ricetta magica, semplici compresse faranno il lavoro meglio di qualsiasi pozione magica (cuculo guroni*n 🖖🏻)
Fonti e note di prudenza

Questo articolo non rappresenta un consiglio medico. Pur citando le nostre fonti non possiamo fornirvi informazioni affidabili al 100% o senza rischi per la vostra salute. Non siamo un sostituto del consiglio medico e l’eccesso di caffeina può causare gravi problemi cardiaci. Per la vostra salute, non bevete troppo caffè.